Nuovi percorsi di s-formazione!

semini del tarassacoConfermiamo l'avvio del percorso di s-formazione a Padova, da metà settembre a fine gennaio 2019!

 

IL MODULO WEB DI PRE-ISCRIZIONE NON È PIÙ ATTIVO: NE VERRÀ PUBBLICATO UNO NUOVO PROSSIMAMENTE, IN VISTA DEI PROSSIMI PERCORSI DI S-FORMAZIONE DEL 2019!

 

È finalmente arrivata la primavera, il nostro primo percorso di s-formazione è in corso a Mestre con degli ottimi risultati (almeno stando ai feedback che ci stanno dando i partecipanti ed anche viste le sensazioni ed emozioni che noi stessi viviamo), è quindi ora per noi di pensare ai prossimi passi dell'Associazione... ed a nuovi percorsi di s-formazione!

 

Questi percorsi, di cui più sotto in quest'articolo riportiamo le modalità di pre-iscrizione, sono rivolti sia ai genitori che alle persone interessate come potenziali accompagnatori (ovvero l'equivalente libertario di maestri, educatori, ecc.) e servono per co-educarsi, imparando a conoscere sia in teoria che tramite esercizi pratici i concetti essenziali dell'educazione libertaria (da dove arriva? qual è il suo senso? quali obiettivi si pone? in quali modi manipoliamo i bambini tramite l'educazione? ecc.) e procedendo anche in un cammino di ricerca, riflessione e crescita personale!

 

I percorsi avranno queste caratteristiche:

  • una decina d'incontri, approssimativamente ogni due-tre settimane, di circa tre ore l'uno;
  • incontri teorico-pratici, con giochi ed esercizi individuali e di gruppo, discussioni e condivisione di esperienze, proiezione di filmati e letture, ecc.
  • per chi volesse avvicinarsi come accompagnatore, ulteriori incontri di approfondimento teorico-pratico (da concordare);
  • minimo cinque, massimo quindici partecipanti;
  • quota di partecipazione di 100 € per l'intero percorso, con versamento anticipato (per i candidati accompagnatori è prevista un'integrazione per gli incontri aggiuntivi, nonché la quota associativa pari a 10 €);
  • non è previsto sconto coppia, in quanto il percorso è individuale.

 

Prevediamo che gli incontri si svolgano durante l'autunno 2018, con degli incontri preliminari estivi, in date che verranno comunicate successivamente in modo da poter soddisfare la maggioranza degli iscritti ad un dato percorso: è naturalmente possibile saltare qualche incontro, consigliamo non oltre il 30%.

 

Sulla base delle pre-iscrizioni ricevute attraverso il modulo web che abbiamo predisposto valutemo l'avvio dei percorsi nelle province in cui agiamo (Padova, Venezia, Treviso, marginalmente anche Vicenza): contatteremo quindi le persone che hanno compilato il modulo per la conferma!

 

Comunicheremo tramite i nostri canali (Facebook, newsletter - cui chi invia i propri dati tramite il modulo verrà iscritto -, ecc.) il termine ultimo delle pre-iscrizioni, che probabilmente sarà probabilmente verso fine maggio 2018!

 

Visto il periodo estivo, quantomeno per le eventuali sessioni diurne è molto probabile che vi sia possibilità di avere in contemporanea delle attività (laboratori, giochi) per i bambini, riducendo le difficoltà organizzative per i genitori che potrebbero quindi venire ai percorsi insieme ai loro figli.

Stiamo infatti individuando luoghi che siano attigui, se non proprio immersi, in parchi e giardini!

 

In primavera-estate organizzeremo alcuni incontri pubblici che presentino i concetti base dell'educazione libertaria e che serviranno quindi anche per introdurre i percorsi di s-formazione.

 

Perché questi percorsi?

 

Sulla base delle esperienze vissute nei mesi passati da membri dell'Associazione presso diverse realtà educative, riteniamo che questi percorsi sia propedeutici per qualunque collaborazione, indispensabili per poter condividere conoscenze e prospettive educative senza fraintendimenti ed incomprensioni.Non è una gabbia vuota, ma un animale libero

Sembra molto facile, infatti, parlare di libertà, ma ben altra cosa è poi saperla affrontare effettivamente nelle innumerevoli occasioni in cui essa ci sollecita le consuetudini interiorizzate, nel momento in cui la libertà di essere e di apprendere secondo i ritmi individuali che desideriamo offrire ai bambini ci sfida obbligandoci a riflettere su noi stessi e sul nostro essere non-liberi.

 

Invitiamo quindi soprattutto i genitori che per i propri figli desiderano a partire dall'autunno 2018 un'educazione diversa da quella tradizionale ad iscriversi ai percorsi, compilando il modulo web!

 

Ci rivolgiamo anche a tutte quelle famiglie che sono alla ricerca di un'educazione diversa da quella tradizionale in seguito alla questione vaccinazioni obbligatorie: desideriamo che sia ben chiaro che la nostra proposta non è una semplice sostituzione della scuola tradizionale, ma si fonda su dei principi pedagogici non autoritari molto diversi rispetto all'esperienza che abbiamo vissuto durante i nostri anni di scuola e che viviamo continuamente in questa società e che è opportuno conoscere e scegliere consapevolmente.

 

Perché "percorsi" e non semplicemente "corsi"? E perché "s-formazione"?

 

Pensiamo che quello che noi proponiamo sia letteralmente un cammino che vorremmo proseguisse insieme anche oltre la fine dei primi dieci incontri, avviando quindi un processo di educazione permanente, individuale e collettiva.

 

Una classe vuota... ma la vera scuola è altrove!Vorremmo anche che venisse percepito come un cammino in cui noi dell'Associazione non siamo le guide, ma piuttosto dei compagni di viaggio che portano le proprie esperienze e conoscenze in dono ai partecipanti: ognuno dei quali a propria volta può arricchire il cammino e portare contributi esperenziali, riflessioni ed altro ancora, attivando quell'autoeducarsi che è fondamentale nella pedagogia libertaria (non a caso si parla di costituire una comunità autoeducante libertaria).

 

Parlare di s-formazione per noi è pure molto importante!

Tanti esperti, infatti, dicono la loro riguardo a come le persone dovrebbero essere, cercando di formarle quindi nel modo che essi desiderano (e questo è tanto più vero, ovviamente, quando pensiamo ai bambini a scuola, che vengono plasmati per essere formati affinché corrispondano a degli standard prestabiliti, con tutto quel che ne consegue in termini di competizione, esami, punizioni, ecc.): noi, invece, vorremmo provare a stimolare soprattutto domande e riflessioni che aiutino ognuno dei partecipanti a lavorare su di sé, scoprendo i tanti modi in cui si è condizionati e privati di un'effettiva possibilità di scelta per sé ed i propri cari, in un processo di liberazione personale che è proprio come una rimozione delle tante formazioni ricevute che ci allontanano dal nostro vero essere.