"Libera-(la)-mente", da ottobre a Padova!

libera-la-menteSiamo lieti d'annunciare che da venerdì 4 ottobre 2019 a venerdì 3 luglio 2020 prenderà avvio libera-(la)-mente, un ciclo di dialoghi per (ri)educare la società contemporanea! Gli incontri si terranno nell'ex-macello di Padova in via Cornaro, 1/B, tra gli ospedali e la Stanga (sotto la mappa per raggiungerlo).

 

ATTENZIONE: a seguito dello "sgombero" indecente cui la CLAC (e noi con essa) è andata soggetta il 15 gennaio 2020, le attività successive vengono spostate altrove. Questo sgombero improvvido ci da quindi l'opportunità di "colonizzare la città", portando i nostri contenuti da un unico prestigioso luogo a più luoghi diversi!

 

ATTENZIONE: l'emergenza del coronavirus ha ulteriormente causato confusione nella nostra programmazione, obbligandoci a riprogrammare qualunque attività!

 

Questo ciclo d'incontri ha come scopo generale quello di diffondere pensieri divergenti rispetto all'abituale, aiutandoci a rinforzare un substrato culturale amichevole col movimento libertario che noi sentiamo come attualmente molto debole in ambito locale (Padova, ma anche nelle altre località del Veneto centrale in cui agiamo: Venezia, Treviso, Vicenza) e che riteniamo indispensabile per poter coronare il nostro sogno d'avviare anche qui da noi un progetto di educazione libertaria, una cosiddetta nonscuola.

 

Tutti gli incontri sono gratuiti, ma naturalmente accetteremo di buon grado le donazioni libere che voleste farci per coprire le spese da noi sostenute.

 

Programma

 

Di seguito il programma così come ad oggi definito! Per aggiornamenti, oltre a consultare questa pagina, è possibile ricevere aggiornamenti scrivendo a info@tarassaco.eu (si verrà inseriti nella newsletter) oppure seguire la nostra pagina Facebook.

 

  • venerdì 4 ottobre 2019, ore 21 - Marco Pandin ci racconterà di autoproduzioni musicali ed editoria indipendente/alternativa sul solco delle prassi, molto libertarie, del "do it yourself!" in antitesi alle abituali dinamiche commerciali [vedi evento Facebook]
  • mercoledì 6 novembre 2019, ore 18 - Stefano Boni tratterà di autogestione e dell'onnipresente conflitto degli spazi autogestiti con le istituzioni, un tema davvero importante anche per l'ex-macello stesso! [vedi evento Facebook]
  • venerdì 6 dicembre 2019, ore 21 - Nicole Braida ci accompagnerà alla conoscenza delle non-monogamie etiche (in particolare anarchia relazionale), con un focus sull'intersezione con il mondo queer e con il pensiero anarchico, per ripensare alla radice anche le relazioni intime [vedi evento Facebook]
  • venerdì 10 gennaio 2020, ore 21 - uno dei padri della Rete per l'Educazione Libertaria, Francesco Codello, ci spiegherà i concetti base del pensiero libertario, a cominciare da quel caposaldo che è "nè obbedire, nè comandare" [vedi evento Facebook]

 

I prossimi interventi si svolgeranno in un luogo diverso dall'ex macello di Padova:

 

  • venerdì 17 aprile 2020, ore 21 - Mario Verzegnassi, dell'USI-CIT triestina, verrà a raccontarci dell'anarcosindacalismo, da un punto di vista sia storico che teorico, e quindi dell'autogestione delle lotte sindacali nei nostri luoghi di lavoro, in alternativa alle "normali" prassi di rappresentanza e delega sindacale che vedono la loro massima espressione nei grandi sindacati confederali [vedi evento Facebook]
  • venerdì 24 aprile 2020, ore 21 - con l'associazione "Io non ho paura del lupo" parleremo della difficile convivenza, anche sulle nostre colline e montagne, dei grandi predatori (lupi, orsi) e degli altri animali selvatici con gli animali-umani ed i loro interessi economici e di dominio sulla natura [c/o ZOO - Contenitori Culturali in via Dietro Duomo, 14, vedi evento Facebook]
  • venerdì 8 maggio 2020, ore 21 - Andrea Staid dialogherà con noi riguardo l'autogestione negli spazi collocati ai margini socioeconomici della nostra società come quelle presenti in situazioni di occupazione abitative, di immigrazione, ecc. [vedi evento Facebook]
  • venerdì 22 maggio 2020, ore 18 [attenzione, data ancora non confermata!] - Caterina Suitner ci parlerà di "che genere di linguaggio!!" noi usiamo nella relazione (anche educativa) e come questo si rifletta sulla nostra percezione dei generi e sulla loro reiterazione stereotipata [c/o TechStation in via Trieste, 1, vedi evento Facebook]
  • venerdì 5 giugno 2020, ore 21 - Andrea Perin ci introdurrà alla cucina dei margini, degli scarti, della "povertà", ma creativa, ingegnosa ed appetitosa che si meticcia nell'incontro con cultura culinarie altre rispetto alla tradizione locale [c/o GAS AltrAgricoltura NordEst in Corso Australia, vedi evento Facebook]
  • venerdì 19 giugno 2020, ore 21 - Tiziano Fantinel verrà a raccontarci della lotta per riprendere il controllo della produzione agricola locale, passando anche per la conservazione e la riproduzione delle sementi antiche tradizionali [c/o GAS AltrAgricoltura NordEst in Corso Australia, vedi evento Facebook]
  • venerdì 3 luglio 2020, ore 21 - [TBD]

N.B. dove indicato [TBD] siamo ancora in attesa di conferme.

 

L'ex-macello di Padova

 

RICORDIAMO CHE GLI INCONTRI DOPO IL 15 GENNAIO 2020, IN ATTESA DI POTER RIENTRARE ALL'EX MACELLO, SI SVOLGERANNO IN ALTRI LUOGHI CITTADINI!

Indicazioni più precise dentro i singoli eventi

 

ex-macello di PadovaL'ex-macello di via Cornaro a Padova, risalente ad inizio '900 ed attivo fino agli anni '70, è un luogo storico della nostra città che, grazie alla presenza di numerose associazioni riunite in autogestione, è riuscito a sopravvivere, ancorché sempre precariamente ed a rischio sgombero, alle speculazioni di volta in volta promosse dal Comune di Padova, dall'Università, dall'Azienda Ospedaliera, ecc. Anche oggi (2019) l'ex-macello è a rischio, essendo oggetto di un fantomatico progetto che di nuovo il Comune vuole imporre, calandolo rigorosamente dall'alto e senza possibilità di partecipazione da parte di chi l'ex-macello lo vive da decenni.

 

Il recinto dell'ex-macello racchiude, anche se al momento non frequentabile causa inagibilità e trascuratezza nella manutenzione da parte della locale amministrazione comunale, un bosco di pianura dall'elevato valore ambientale, tanto più considerando che si trova all'interno delle mura rinascimentali e nelle vicinanze di luoghi ampiamenti vissuti come gli ospedali, la Stanga (e quindi la moderna zona commerciale ed industriale), il Portello (area universitaria).

 

Visualizza mappa ingrandita

 

In zona, specialmente lungo le viette oltrepassata la circonvallazione di via Gattamelata, è abbastanza facile trovare parcheggio gratuito, specialmente nelle ore notturne.

L'ex-macello può essere raggiunto naturalmente anche in bicicletta o con gli autobus (linee urbanee che transitano per la zona Portello o per gli Ospedali).